La morte nell’arte ep.2: LA PIETA’ DI MICHELANGELO

La morte nell’arte ep.2: LA PIETA’ DI MICHELANGELO

4436

La morte nell’arte ep.2: LA PIETA’ DI MICHELANGELO

La Pietà (1498–1499) è un capolavoro della scultura del Rinascimento di Michelangelo Buonarroti, ed è sito nella Basilica di San Pietro nella Città del Vaticano: è il primo di una serie di opere sullo stesso tema dell’autore.
La statua fu commissionata dal cardinale Francese Jean de Billheres, per il suo monumento funebre, ma fu spostata al suo sito attuale nel XVIII secolo.

cristo

La scultura ritrae il corpo di Gesù Cristo sul grembo di sua madre Maria dopo la crocefissione: è un tema di origini nordiche, popolare in Francia a quel tempo, ma non ancora in Italia: tuttavia l’interpretazione dell’autore è originale, con una Madonna giovane e bella, a simboleggiarne la purezza, invece che una cinquantenne provata dalle sofferenze, e bilancia gli ideali di bellezza classica rinascimentali col naturalismo.

La struttura è piramidale, col vertice a coincidere con il capo di Maria: scendendo si allarga madonnaprogressivamente col drappeggio della veste della Madonna, e alla base, sulla roccia del Golgota.

Le misure sono tuttavia poco proporzionate (il corpo di Cristo è piccolo rispetto alla madre), probabilmente per la difficoltà di ritrarre un uomo adulto steso completamente sul grembo di una donna: la gran parte della figura di quest’ultima infatti è composta dal monumentale drappeggio, rendendo il tutto più naturale.

I segni della crocefissione sono limitati a piccole ferite sulle mani e sul costato, mentre il viso del Cristo non rivela segni della Passione: Michelangelo non voleva che la sua Pietà rappresentasse la morte, bensì una visione religiosa di abbandono.

Tratto da: ALTERVISTA.ORG

NO COMMENTS

Leave a Reply