Cimiteri: una app per rimanere in contatto con i propri cari

Cimiteri: una app per rimanere in contatto con i propri cari

1147

Cimiteri: una app per rimanere in contatto con i propri cari

Il fenomeno della realtà aumentata sta ormai diventando la tecnologia più richiesta in ogni branca del mercato, basti pensare al successo clamoroso che ha avuto con Pokemon Go in tutto il mondo.

Tuttavia è difficile pensare quest’innovazione all’interno del settore funerario, eppure c’è chi ci sta lavorando da tempo, come i creatori dell’app “Spot Message”. Quest’applicazione è stata studiata per riprodurre l’immagine del defunto sul proprio smartphone non appena ci si posiziona davanti alla tomba del proprio caro e inoltre, attraverso quest’app, è possibile riprodurre dei messaggi vocali precedentemente registrati dal defunto stesso, prima di passare a miglior vita. In questo modo, attraverso i messaggi registrati e l’immagine del defunto sul proprio telefonino, sembrerà proprio che il nostro amico o parente che sia, stia davvero parlando dalla tomba.

L’originalissima idea è nata in Giappone, ed è venuta a Yoshiyuki Katori, presidente della Ryoshin Sekizai, un’azienda che produce lapidi e che ora ha lanciato questa nuova linea di lapidi “Hi – tech”.

È proprio lui stesso a parlare della sua nuova applicazione: “Mio zio, che aveva un negozio di vernici, è morto otto anni fa cadendo da un’impalcatura. La sua morte è stata così improvvisa che ha devastato le vite della sua famiglia. Io lo rispettavo molto, e così visito spesso la sua tomba, parlando con lui nella mia mente ogni volta che ho problemi con il mio lavoro. Mi sono domandato quanto sarebbe stato bello se lui potesse parlare dalla sua tomba, con messaggi tipo ‘come va?’, oppure ‘tieni duro”.

Come accennato in precedenza il nuovo sistema della Ryoshin Sekizai permetterà ai “futuri defunti” di preparare una serie di messaggi pre-registrati che saranno assocciati ad una determinata lapide o anche ad un luogo specifico a cui il soggetto è particolarmente legato. In questo modo i familiari potranno consultare e interagire col defunto utilizzando il proprio smartphone, una specie di videochiamata dall’aldilà.

L’app è appena stata lanciata sul mercato giapponese, quindi bisognerà attendere qualche mese prima di sapere se ha convinto i cittadini oppure no.